© 2019 by MICHELE MATTIA PSICHIATRA PSICOTERAPEUTA FMH.

La depressione è una sindrome complessa e multiforme.

 

Ci sono differenze di grado nella depressione.

Fra la forma più severa e la forma lieve, abbiamo differenti sottotipi.

 

Ci sono differenze di durata della fase depressiva.

La depressione può essere reattiva ad un evento (licenziamento, rottura di una relazione, malattia acuta e improvvisa, ecc ),ove la durata solitamente non supera i 6 mesi, alla depressione endogena, ove l’episodio può durare molto di più.

La depressione può essere caratterizzata da variazioni lievi dell’umore allora parliamo di Distimia e può durare anche tutta la vita.


Ci sono differenze nella manifestazione. 

Alcune depressioni rappresentano un unicum nella vita di una persona.

In altri soggetti, invece, la depressione è ricorrente, ossia si può ripresentare. Spesso con frequenza annuale (in primavera o in autunno: Depressione “stagionale”), a volte meno spesso.


Ci sono differenze dovute alla presenza di episodi con stati psichici alterati che seguono l’episodio depressivo.

Alcuni soggetti alternano fasi di depressione con fasi di agitazione ed euforia (Disturbo bipolare I). Altri alternano fasi di depressione relativamente brevi, spesso apparentemente meno profonde, con stati di particolare benessere ed energia (Disturbo bipolare II).